Termini e condizioni generali

  • In caso di aumento dell’IVA, i prezzi varieranno di conseguenza.
  • Il presente listino prezzi annulla e sostituisce ogni precedente edizione. Qualora i prezzi indicati nella conferma di prenotazione dovessero differire dal presente listino, è necessario fare riferimento ai prezzi riportati sulla tabella delle condizioni generali, consultabile in ogni momento.
  • Le offerte con sconto “Prenota Prima” non sono rimborsabili.
  • Il pagamento del soggiorno deve essere saldato alla partenza. In fase di prenotazione può essere richiesta una caparra.
  • Accettiamo le seguenti carte di credito: Eurocard, Visa, MasterCard. Vi ricordiamo che i pagamenti all’estero con il bancomat sono soggetti a limitazione. Si prega di verificare con la propria banca.
  • Le nostre coordinate bancarie: Cassa Raiffeisen Laces, IBAN: IT 33 F 08110 58450 00030000003832, SWIFT-BIC-CODE: RZSBIT21015.
  • Cambiamo le valute estere secondo il tasso vigente.
  • Sul sito dell’hotel sono disponibili i termini e le condizioni del contratto di acquisto della vacanza in vigore.

 

Politiche di cancellazione
Sebbene il diritto di recesso non sia previsto dal Codice del consumo, vi garantiamo le seguenti condizioni:

Le seguenti condizioni di cancellazione sono valide a partire dal 26 giugno 2020:

  • Fino a 14 giorni prima dell’arrivo, la cancellazione è gratuita.
  • Da 13 a 7 giorni prima dell’arrivo, sarà addebitato il 50% del costo di prenotazione.
  • In caso di cancellazioni effettuate con un preavviso inferiore a 7 giorni, sarà addebitato l’80% del costo di prenotazione.
  • In caso di no-show o di partenza anticipata, sarà addebitato il 100% del costo della prenotazione.


Per far fronte agli imprevisti che possono sorgere prima della partenza, vi consigliamo di stipulare un’assicurazione di viaggio.

 

Condizioni straordinarie
Il proprietario dell’hotel si impegna a rispettare e ad attuare correttamente tutte le norme e i provvedimenti relativi al Covid-19 imposti dallo Stato italiano e dalla Giunta provinciale dell’Alto Adige.

 

Qualora un ospite mostrasse sintomi da coronavirus durante il soggiorno, il personale dell’albergo si impegna a informare immediatamente le autorità sanitarie locali. Inoltre, dovrà essere effettuato un test anche in presenza di sintomi lievi.

 

Nel caso in cui un ospite non sia in grado di prendere decisioni o i parenti dello stesso non siano raggiungibili per esserne informati, l’albergatore provvederà alle cure mediche addebitandole all’ospite. Tuttavia, tale responsabilità cessa dal momento in cui questi ritorni a essere in grado di decidere autonomamente o i familiari siano stati rintracciati.

 

In particolare, l’albergatore ha diritto al rimborso di eventuali spese sostenute o al risarcimento di danni rivalendosi direttamente sull’ospite o, in caso di decesso di quest’ultimo, sui successori legali, nei seguenti casi:
a) Spese mediche, costi di trasporto dei pazienti, farmaci e ausili medici.
b) Costi della sanificazione degli ambienti.
c) Biancheria dell’hotel e della camera divenuta inutilizzabile. In alternativa, i costi per la loro pulizia e disinfezione.
d) Il restauro di pareti, arredi, tappeti, ecc. nella misura in cui siano stati contaminati o danneggiati in seguito alla malattia o al decesso.
e) Costo della camera utilizzata dall’ospite durante la sua permanenza, più eventuali giorni aggiuntivi per sanificazione, sgombero o simili che hanno reso inutilizzabile la camera.
f) Eventuali danni ulteriori subiti dall’albergatore.

Questo sito prevede l’utilizzo dei cookies per garantire le migliori funzionalità. Si avverte che, in caso di disattivazione, potrebbe non essere garantita la completa funzionalità del sito.
Dettagli
OK
Disattivare